Icon1 Icon2 Icon3 Icon4

Coding

La stesura di un programma, cioè di una di quelle sequenze di istruzioni che, eseguite da un calcolatore, danno vita alla maggior parte delle meraviglie digitali che usiamo quotidianamente.

 

Building

.

 

Mathematics

.

Engineering

.

 

ITE “L. Repaci” I Torneo di Sumo Robot

L’Istituto d’Istruzione Superiore “Nostro-Repaci” di Villa San Giovanni apre le porte ad una nuova scienza: la  robotica. Il progetto, intitolato Laboratorio di Robotica e Coding, punterà a promuovere il pensiero computazionale e coinvolgerà gli allievi dell’ Istituto  “Nostro-Repaci”  abbracciando nel contempo anche l’utenza delle seconde e terze classi della scuola secondaria di primo grado dei Comuni di Villa San Giovanni, Scilla, Campo Calabro, Bagnara, Reggio Calabria (fraz. Catona e Gallico). L’idea di fondo è quella di introdurre nella didattica l’utilizzo di Kit LEGO MINDSTORMS Education EV3, da affiancare all’utilizzo del RaspberryPi e della programmazione tramite scratch. Che, tradotto per i non addetti ai lavori, significa: gli studenti si cimenteranno nella programmazione e verifica di soluzioni ideate in base alla tecnologia robotica, applicata in modo semplice e intuitivo; l’obiettivo sarà quello di costruire semplici robot tridimensionali in grado di muoversi ed emulare il comportamento umano/animale.

Ma questa sarà solo la prima fase del progetto: a seguire infatti sarà attivato un torneo di Sumo robotico, durante il quale i nostri “piccoli inventori” avranno la possibilità di mettere a frutto le proprie fatiche facendo combattere tra loro i robot progettati e realizzati in classe. Due gli incontri previsti presso i laboratori tecnologici dell’ITE “L.Repaci”, a partire dalla fine di Aprile, per introdurre il regolamento del torneo e semplici istruzioni di programmazione dei robot. La tempistica del torneo sarà la seguente: il termine di presentazione per l’iscrizione è fissato al 7 Maggio (ore 12:00); nella mattinata del 9 Maggio la pubblicazione del calendario; per la data del 13 Maggio è previsto l’inizio del torneo, presso l’ITE “L.Repaci”. E’ inoltre in corso di realizzazione un sito web finalizzato a documentare le varie fasi del progetto e rispondente al seguente indirizzo: www.villarobot.info.

L’iniziativa rappresenta senza dubbio un’occasione preziosa attraverso cui stimolare l’apertura collaborativa tra ordini di scuole diversi, su un terreno fertile e particolarmente caro agli studenti di tutte le età, ovvero quello delle nuove tecnologie.

La Dirigente Scolastica dell’I.I.S. ”Nostro-Repaci”, prof.ssa Maristella Spezzano, afferma di avere favorevolmente accolto l’idea del progetto sin da subito: “Quando i Latini dicevano studium intendevano passione: crediamo che progetti come questo possano contribuire a realizzare sempre più pienamente l’idea di una scuola che punti a favorire negli allievi la crescita culturale attraverso un coinvolgimento attivo;  coniugare studio e passione, rigore scientifico e creatività, è senz’altro possibile in un contesto scolastico che introduce nelle pratiche didattiche strumenti vicini al mondo degli adolescenti, attingendo così all’immaginario e ai più vivi interessi delle nuove generazioni”.

Aggiungiamo che la robotica fornisce un significativo esempio di utilizzo multidisciplinare dei saperi, in quanto fa leva su competenze e tecnologie provenienti da diversi settori: meccanica, fisica, elettronica, informatica. L’impiego dei robot nella didattica offre inoltre il vantaggio di promuovere un atteggiamento attivo verso le nuove tecnologie conciliandolo pienamente con attività d’interazione sociale, funzionali all’esercizio della creatività e delle capacità logiche e critiche. Lavorare con oggetti concreti, piuttosto che sulla base di sole formule e astrazioni, permette infatti di sviluppare le capacità di analisi e risoluzione di problemi, mettendo a frutto le attitudini decisionali e il senso di responsabilità.

E se le attività in questione si estendono ad abbracciare differenti ordini di scuole, ancor più evidente appare la trasversalità delle competenze e il valore del dialogo tra studenti appartenenti a fasce d’età diverse. Come dire: lo studium appassiona, lo studium unisce.

 

Daniela Panzera

La robotica per tutti

I sumo bot sono robot da combattimento, programmati per fare quello che fa un vero lottatore di sumo, cioè spingere il proprio avversario fuori dal ring.

Robot Sumo

I robot sumo, nella maggior parte dei casi sono mezzi su ruote in grado di muoversi in modo autonomo. Dotati di uno o più motori, montano sensori di vario genere con cui riconoscono il “nemico” e i confini della pedana.

In base all’equipaggiamento utilizzato, possiamo distinguere due diversi tipi di robot sumo: amatoriali e da competizione. Il sumo robotico è infatti una specialità inserita in molte gare di robotica anche internazionali come la First Lego League.

Come costruire un robot sumo?

Per realizzare un sumo robot bisogna comprare un kit, il mercato offre diverse soluzioni in grado di accontentare tutte le tasche.

Nel kit sono inclusi un telaio, due cingoli, quattro ruote, motori e batterie. Il resto si deve acquistare a parte.

Frassoni - Scialpi - Tecchio

Intro alla Robotica

La robotica è la disciplina dell'ingegneria che studia e sviluppa metodi che permettano a un robot di eseguire dei compiti specifici riproducendo il lavoro umano. Anche se la robotica è una branca dell'ingegneria, più precisamente della meccatronica, in essa confluiscono approcci di molte discipline sia di natura umanistica, come linguistica, sia scientifica: biologia, fisiologia, psicologia, automazione, elettronica, fisica, informatica, matematica e meccanica.